Discutere dell’importanza di una buona comunicazione attraverso la spettacolarizzazione dei propri contenuti è stato il primo obiettivo dello studio e con una attenzione su come sarà difficile nei prossimi anni, per istituzioni, sindacati e aziende, costruire e presentare un piano di convivenza in una Italia da troppi anni in crisi. Sarà una pagina cruciale di storia ed una sfida che tutti, per chi fa comunicazione e dovrà giocare in prima persona.
Un aspetto non secondario è stato stabilire il grado e il tono di questo impegno: necessario per trasmettere o confermare onestà, verità, coerenza.
La parola assume un ruolo fondamentale per il successo di ogni azione, soprattutto sociale, se usata con bravura e trasparenza. Lo studio lo ha detto attraverso un gioco di pay-off che partendo da una volontà di aprire un dialogo “amico” arriva ad una presa di posizione politica o si predispone verso l’etica sociale. Le magliette con i pay-off sono state distribuite al pubblico con grande successo e coinvolgimento dei presenti.


La app mette in evidenza il successo del caso Luxottica, una operazione di welfare che ha coinvolto azienda e territorio in una rete di servizi ed alleanze per compensare il disagio della crisi economica. Il welfare diviene argomento pubblico attraverso una rendicontazione giornalistica nei quotidiani nazionali, uscendo dai tavoli di lavoro tra azienda e sindacati.
Back to Top